La storia di Nilo

Nei giorni scorsi tutti noi della Rete siamo stati travolti dalla storia di Nilo, un cinghiale relativamente anziano che gli attivisti del nostro Santuario N.A.L.A hanno cercato di salvare in ogni modo. Purtroppo la malattia di Nilo era in uno stadio troppo avanzato e il nostro amico non ce l’ha fatta. Noi tutti ci siamo consultati, abbiamo pensato a come meglio agire e ovviamente abbiamo fatto il tifo per lui. Ancora una volta ci siamo trovati davanti a un esempio di resistenza e forza che ci ha letteralmente commossi.
Nilo non è morto solo e questo, almeno in parte, ci consola. Inoltre i farmaci che gli sono stati somministrati gli hanno garantito un notevole sollievo.
Se non altro siamo riusciti a risparmiargli dei giorni di sofferenza.

Quelle che seguono sono le parole di chi ha fatto di tutto, in maniera diretta, per cercare di salvarlo.

Attenzione: troverete poi un video a corredo del post. Mostra il momento n cui Nilo è stato trovato da alcune persone che passeggiavano. Ci rendiamo conto che è un video molto doloroso, ma abbiamo deciso di mostrarlo sia per ricordare Nilo sia perché crediamo che sia utile a far riflettere noi tutti su quanto gli animali cerchino in ogni modo di sopravvivere.
È una lezione che non dobbiamo mai, mai, dimenticare.

“Carissimo Nilo, sono passati sette lunghi giorni da quando ti abbiamo trovato barcollante nel torrente, incerto sulle gambe continuavi a cedere rischiando di affogare
Ti abbiamo dato il nome di un grande fiume sperando ti portasse fortuna!
Eri un bel maschietto adulto un cinghialetto di circa 5 o 6 anni a giudicare dalla lunghezza dei denti e con un bel caratterino!
Ogni volta che entravamo nel recinto per cercare di farti mangiare o per fare la terapia immancabilmente ci caricavi e facevi un sacco di grugniti!!
Poi cadevi a terra stremato, perché eri tanto debole, chissà da quanto tempo cercavi aiuto…
Ma quanti bei giorni hai passato libero con il tuo branco e speravamo con tutto il cuore di rimetterti presto in forza, per vederti correre via, nel folto del bosco
Quel bosco che era la tua casa.
Coscienti che solo così tu saresti stato di nuovo felice.
Libero
Purtroppo da stamattina non riuscivi più ad alzarti
È ti sei piano piano addormentato
Ciao Nilo, siamo stati insieme poco, ma ci lasci un grande vuoto nel cuore
Scusaci ma non riusciamo a non piangere
Perché la tua vita, come quella di ogni altra creatura, per noi era molto importante
Ciao, buon viaggio. 💔

Da tutti noi della Rete

LA STORIA DI NILO

LA STORIA DI NILONei giorni scorsi tutti noi della Rete siamo stati travolti dalla storia di Nilo, un cinghiale relativamente anziano che gli attivisti del nostro Santuario N.A.L.A hanno cercato di salvare in ogni modo. Purtroppo la malattia di Nilo era in uno stadio troppo avanzato e il nostro amico non ce l'ha fatta. Noi tutti ci siamo consultati, abbiamo pensato a come meglio agire e ovviamente abbiamo fatto il tifo per lui. Ancora una volta ci siamo trovati davanti a un esempio di resistenza e forza che ci ha letteralmente commossi. Nilo non è morto solo e questo, almeno in parte, ci consola. Inoltre i farmaci che gli sono stati somministrati gli hanno garantito un notevole sollievo. Se non altro siamo riusciti a risparmiargli dei giorni di sofferenza. Quelle che seguono sono le parole di chi ha fatto di tutto, in maniera diretta, per cercare di salvarlo. 👉Attenzione: troverete poi un video a corredo del post. Mostra il momento n cui Nilo è stato trovato da alcune persone che passeggiavano. Ci rendiamo conto che è un video molto doloroso, ma abbiamo deciso di mostrarlo sia per ricordare Nilo sia perché crediamo che sia utile a far riflettere noi tutti su quanto gli animali cerchino in ogni modo di sopravvivere. È una lezione che non dobbiamo mai, mai, dimenticare. "Carissimo Nilo, sono passati sette lunghi giorni da quando ti abbiamo trovato barcollante nel torrente, incerto sulle gambe continuavi a cedere rischiando di affogareTi abbiamo dato il nome di un grande fiume sperando ti portasse fortuna!Eri un bel maschietto adulto un cinghialetto di circa 5 o 6 anni a giudicare dalla lunghezza dei denti e con un bel caratterino! Ogni volta che entravamo nel recinto per cercare di farti mangiare o per fare la terapia immancabilmente ci caricavi e facevi un sacco di grugniti!!Poi cadevi a terra stremato, perché eri tanto debole, chissà da quanto tempo cercavi aiuto…Ma quanti bei giorni hai passato libero con il tuo branco e speravamo con tutto il cuore di rimetterti presto in forza, per vederti correre via, nel folto del boscoQuel bosco che era la tua casa.Coscienti che solo così tu saresti stato di nuovo felice.LiberoPurtroppo da stamattina non riuscivi più ad alzartiÈ ti sei piano piano addormentatoCiao Nilo, siamo stati insieme poco, ma ci lasci un grande vuoto nel cuoreScusaci ma non riusciamo a non piangerePerché la tua vita, come quella di ogni altra creatura, per noi era molto importanteCiao, buon viaggio. "💔Da tutti noi della Rete

Posted by Rete dei Santuari di Animali Liberi on Monday, March 16, 2020

Print Friendly, PDF & Email